La prima esecuzione a Bologna, 30 dicembre 1943.

Il 30 dicembre 1943 Marx Emiliani e Amerigo Donatini furono prelevati dal carcere di San Giovanni in Monte e condotti al Poligono di Tiro di Bologna, situato in via Agucchi, oggi al n. 98, per affrontare il plotone di esecuzione, inaugurando un rituale che da lì a breve sarebbe stato destinato a ripetersi sempre più spesso e per un numero di condannati vieppiù crescente. Furono dunque loro i primi ad essere sottoposti a giudizio, ad essere condannati a morte dal Tribunale Italiano Straordinario di Bologna e fucilati al Poligono di tiro. La loro fucilazione fu subito registrata in quanto tale sul libro delle morti del Comune di Bologna (fatto che nel tempo non risulterà più così scontato) e della loro esecuzione verrà data ampia risonanza tra la popolazione ; fu loro anche il primo bando bilingue, una “Bekanntmachung”, –in italiano e tedesco- affisso a scopo intimidatorio sui muri di Bologna dal Comando Militare tedesco delle province di Bologna e Modena, la Militarkommandantur, per fiaccare l’opposizione e spaventare la popolazione, in cui contestualmente si dava la notizia anche della seconda esecuzione, avvenuta pochi giorni dopo, il 3 gennaio 1944, ai danni di altri tre giovani antifascisti catturati dai Tedeschi : Lino Formili (indicato sui manifesti con un refuso), Adriano Brunelli, Giancarlo Romagnoli.

La prima esecuzione a Bologna, 30 dicembre 1943.
L’avviso bilingue affisso sui muri di Bologna, con la notifica dell’avvenuta esecuzione di Emiliani e Donatini, in cui fu compreso anche l’annuncio dell’altra esecuzione, avvenuta il 3 gennaio 1944, di cui furono vittime Formili, Brunelli, il primo bolognese giustiziato al Poligono, e Romagnoli.

 

La prima esecuzione a Bologna, 30 dicembre 1943.
La scrittura su due pagine a fronte sul registro dei decessi del Comune di Bologna, relativa alla esecuzione dei due giovani faentini Emiliani e Donatini. Sotto i loro nomi compare anche quello del federale di Bologna, Eugenio Facchini, vittima di un’attentato il 26 gennaio 1944. Presso Archivio Storico del Comune di Bologna.

 

La prima esecuzione a Bologna, 30 dicembre 1943.

< Vai al paragrafo precedente

Leggi il paragrafo successivo >

Chiudi il menu